Massimo Salvianti

Attivo dagli anni ’70 nelle compagnie di base del circuito toscano. Dal 1983 a oggi fondatore, animatore e soprattutto attore della compagnia Arca Azzurra Teatro. Collabora con il Centro per la sperimentazione e la ricerca teatrale di Pontedera, con Aldo Rostagno, e nel 1997 è in Danubio di Claudio Magris, regia di Giorgio Pressburger per il Mittelfest. Lavora con numerosi Attori, Autori e Registi tra i quali Ugo Chiti, Stefano Massini, Francesco Niccolini, Giuliana Lojodice, Leo Muscato, Amanda Sandrelli, Alessandro Benvenuti, Leo Gullotta, Dario Marconcini e molti altri. Per il cinema è nel cast di: La vita è bella di Benigni, e recita in numerosi film con i fratelli Frazzi, i Taviani, Ugo Gregoretti, Ugo Chiti, Chabrol, Zeffirelli, Nuti, Veronesi e Benvenuti. Come drammaturgo è finalista in 2 edizioni del Premio Riccione e nel 2006-07 vince con il suo “Lina” i premi Vallecorsi ed ExtraCandoni. Numerosi i testi di impegno storico sociale tra cui, ultimo, Un abito chiaro (commissionato dal comitato Parenti delle vittime della strage di Ustica per il 40° Anniversario della strage e andato in onda su Radio 3 interpretato da Amanda Sandrelli con Rita Marcotulli al Pianoforte).
Per la didattica Teatrale: Fondatore del gruppo di “Azione e Animazione” dell’Università di Firenze nel 1974. Presente con i propri laboratori nelle scuole e negli istituti di ogni ordine e grado, dalla materna all’università, e promotore e insegnate in decine di laboratori extra-scolastici per bambini adolescenti ed adulti, senza interruzione dagli anni ’70 a oggi.
Direttore della scuola e della compagnia di Teatro dell’università di Siena dal 2000-2002. Dal 2004-2006 Direttore, Coordinatore e Regista della Compagnia della Sezione di massima sicurezza del Carcere “La Ranza” di San Gimignano.


"A volte è solo uscendo di scena che si può capire quale ruolo si è svolto."

Stanislaw Jerzy Lec